Qui radio Londra

Sabato 09 Agosto 2008, 10:11

Ora che comincio a familiarizzare con Londra, posso riassumere la città in alcuni punti:
- é tutto a rovescio, dai sensi di marcia stradali al loro sistema imperiale di misura,
- se negli States devi ostentare un badge per essere qualcuno, qui devi avere sempre su un auricolare bluetooth, non importa poi che funzioni veramente,
- le ragazze che escono in tailleur dagli uffici della city sono incantevoli: a differenza della media italiana poi, sanno camminare perfettamente sui tacchi alti,
- dalle 17 in poi tutti al pub con birra a fiumi fino alle 23, tanto lo stomaco in UK non serve, lo hanno abolito inventando la "colazione all'inglese",
- le bibite gassate qui sono gassate veramente: una bottiglia da 1,5 lt. di Coke dopo 4 giorni dall'apertura e a metà contenuto é ancora in pressione (test effettuato personalmente e record omologato con vento non a favore),
- se non si soffre di claustrofobia, si può vivere in un "basement": sembra di stare in cantina e luce o aria arrivano da una finestra sotto la strada. Alll'inizio fa molto figo, dopo un po' preghi che il Tamigi non esondi,
- nonostante i tempi siano cambiati, il fascino italiano qui sembra ancora reggere,
- chi parla un inglese medio non ha problemi a farsi comprendere: alla larga però dal commesso modello Harrods Luxury Montecarlo. Se si accorge che non si é capito cosa chiede, riformula la stessa domanda in termini sempre diversi, in ordine crescente di difficoltà, al quarto tentativo si blocca e non parla più, seccato, per 15 minuti,
- tutti i santi giorni piove acqua nebulizzata, a orari precisi, per innaffiare regolarmente il "prato all'inglese",
- Londra é pulitissima, ma per strada non si vede un cassonetto. Si accettano ipotesi.
- Hyde Park: ettari di verde, 6 panchine.

Ci sarebbero decine di altre curiosità ma non ho il tempo di scriverle:  devo friggermi un'abbondante colazione.

 
Scritto da simon | | Due commenti

Maya vs. 3D Studio

Martedì 15 Gennaio 2008, 17:19

No... non voglio lanciare un ennesimo flame, nel quale ci si imbatte sempre parlando di computer graphics: è meglio 3D Studio Max o Maya? Niente di tutto questo. Personalmente li ritengo due strumenti estremamente differenti tra di loro, con le capacità di condurre a risultati molto diversi, a seconda di ciò che si vuole creare. Piuttosto la domanda è mal posta. Dovrebbe essere: è meglio essere legati alle scelte di un software o usare strumenti adatti di volta in volta alla propria creatività? Tuttavia, giocando con Google Trends oggi questo riscontro mi ha molto incuriosito:

Trend

Mentre la ricerca di valori per 3D Studio è in inesorabile caduta, Maya sta via via riscuotendo maggiore interesse. I miei timori di qualche tempo fa, riguardo all'acquisizione di Alias da parte di Autodesk erano dunque infondati? O forse, come più probabile, la possente macchina commerciale di San Raphael ha dato a Maya quella notorietà che il ristretto mercato high end della modellazione le precludeva. Ma il risultato interessante è che il maggior numero di richieste proviene dall'estremo oriente e dall'India. Bolliwood colpisce ancora!

 
Scritto da simon | | Nessun commento

Architecture: choice or fate ???

Venerdì 13 Luglio 2007, 16:35

Immediata periferia di Bologna - 2007
 
"L'uomo moderno, che celebra l'ornamento come espressione dell'esuberanza artistica di epoche passate,riconoscerà immediatamente l'aspetto forzato, tortuoso e malato dell'ornamento moderno. Nessun ornamento può più essere inventato oggi da chi vive al nostro livello di civiltà".
Adolf Loos - Ornamento e delitto -  1908
 
Scritto da simon | | Nessun commento

Il pollice verde!

Lunedì 28 Maggio 2007, 11:48

Esiste on line già da un po' di tempo, ma lo segnalo per l'originalità dell'idea. Il designer tedesco Jung von Matt ha ideato questo curioso biglietto da visita:
 

Vcard

Si tratta di una business card per gli architetti del paesaggio Tur & Partner. Aggiungendo un po' di luce e dell'acqua, gli alberelli disegnati sulla planimetria architettonica spuntano dalla carta, grazie ai semi vegetali inseriti nella base! Molto carino...

 
Scritto da simon | | Nessun commento

Google Maps sempre più 3D, anche in Europa

Domenica 20 Maggio 2007, 01:36

Dalle pagine del blog Dynamick, un interessante preview dei nuovi layer di edifici 3D di Google Maps per la città di Amsterdam. "Amsterdam è l’ultima delle tante città che hanno il proprio layer tridimensionale. Si contano già 35 città americane e molte città giapponesi e sembra che il progetto che è cominciato circa 2 anni fa, prosegua ininterrottamente. Sicuramente questi edifici saranno usati per la vista 2.5D di Google Maps. Infatti non si può ruotare o inclinare il piano, per questo è ancora 2D, ma gli edifici sono modellati tramite proiezioni isometriche semitrasparenti per dare l’idea dell’ingombro e della forma dell’edificio. Per ora il modello non è ancora presente su Google Maps".  La lotta nei confronti del portale rivale nella visualizzazione di mappe satellitari, si parla di Microsoft Maps, si fa sempre più accesa.

 
Scritto da simon | | Nessun commento

Info

Dal 2004 questo piccolo angolo di rete raccoglie gli interessi di ricerca e i lavori di sperimentazione digitale di Simone Garagnani in materia di cultura geek, ma soprattutto di Building Information Modeling, rilievi digitali ad alta risoluzione e computer graphics legata al mondo dell'architettura, dell'ingegneria e delle costruzioni. TC Project, è presente anche sul social network Facebook.

 

Welcome to these pages that host since 2004 Simone Garagnani's personal blog, a collection of nerd notes and geek experiences focused sometimes on Building Information Modeling, terrestrial laser scanning, digital photogrammetry and computer graphics applied to the AEC world. The TC Project is also available on Facebook.


Segui le attività in TC Project: Registrazione
Follow TC Project activities: Registration/login

GreenSpider

GreenSpider

GreenSpider plug-in for Autodesk Revit

Free download here (latest release)

Cerca!

Categorie

  • English (21)
  • Italiano (4)
  • Ingegneria (21)
  • Architettura (27)
  • Design (6)
  • Ricerca e sviluppo (57)
  • Eventi (40)
  • Pubblicazioni (13)
  • Materiali didattici (11)
  • GreenSpider (10)
  • Berkeley (28)
  • Pixar (8)
  • Retrocomputing (6)
  • SGI (17)
  • Keio (3)
  • Serious fun (6)
  • Archivi

    Ultimi commenti

    Mike (Cray-1 - The home…): Are the files still available?
    MojaMonkey (SGI VW540 @ TC La…): Hi Simon? This is a long shot but I was wondering if you have a copy of the SGI drivers required to…
    Walter (Cray-1 - The home…): Could I get a copy of the plans (in English)?
    Simone (GreenSpider - Gra…): Hello Renè, GreenSpider is still a prototype and its development has stopped since the last update la…
    René Scarpa (GreenSpider - Gra…): Hi Simone I’m having the same problem. I have checked all of the above, but still getting the same er…
    Simone (GreenSpider - Gra…): Hi Erik, GS Translator accepts only .XYZ files in standard format, so try these checks, as indicated …