« Changing the face of … | Home | Rivive con SGI il mit… »

Google Earth, la Terra non è mai stata così tridimensionale.

Scritto da Silicon_Simon.
Lunedì 08 Agosto 2005, 10:38 am.

 

Banda larga, potenti server e satelliti: questa la tecnologia dietro l'ultima creazione di Google, il nuovo software di ricerca che permette la visualizzazione 3D di tutto il globo. Ora è possibile vedere il proprio vicinato dal cielo esattamente come il centro di Sidney o come la prima periferia di Buenos Aires, con soli pochi click del proprio mouse.

Il software che il noto motore di ricerca Google ha lanciato alcuni mesi fa, si qualifica come un vero e proprio strumento di 3D on demand su banda larga. La possibilità infatti di poter ottenere viste tridimensionali di quasi ogni angolo del pianeta semplicemente girando il globo a colpi di mouse è una vera e propria rivoluzione nel campo del rendering in tempo reale.
Google Earth infatti è un modello tridimensionale della Terra, dove sono state rese le quote altimetriche dei terreni sulla superficie sferica, e dove sono state successivamente applicate come textures le immagini aerofotogrammetriche o satellitari elaborate da Keyhole Corp., società produttrice di mappe acquisita da Google l'ottobre scorso.
Dove poi le immagini sono state catturate ad alta risoluzione, il dettaglio è impressionante.
Da menzionare anche la resa 3D degli edifici di alcune città importanti degli Stati Uniti: New York ad esempio, vede il suo skyline riprodotto vettorialmente con le masse di tutti i suoi edifici, così come sono stati riprodotti i palazzi di Washington D.C., visibili attivando l'opzione Building nel pannello di navigazione.
Il ritorno economico dovuto per la messa in opera di un database così complesso c'è, e Google lo sa bene: ogni zona mappata (per ora solo degli States ma presto per il resto del globo) ha la possibilità di visualizzare e linkare a quanto c'è di più importante nelle vicinanze, come alberghi, ristoranti, banche, ecc... Ci apre la strada ad una nuova forma di pubblicità, che Google rende sfruttabile dietro compenso.
Sebbene infatti il software nella sua versione base sia scaricabile gratuitamente, è possibile acquistare per circa 20 dollari l'anno, una versione di Google Earth (Google Earth Plus) con immagini molto più dettagliate, supporto per le periferiche gps e possibilità di disegnare direttamente sulle carte, opzione interessante per i progettisti che desiderano valutare inserimenti urbanistici di edifici od infrastrutture ancora sulla carta.
Se poi si desidera la versione professionale (Google Earth Pro) con supporto Gis ed immagini ad altissima risoluzione, il prezzo di listino è di 400 dollari annuali.
Intanto Google Earth è già divenuto il passatempo preferito di migliaia di persone in tutto il mondo, con conseguente fioritura di siti web più o meno amatoriali dove si segnalano le curiosità spuntate dalla minuziosa analisi della nostra cara vecchia Terra.

 

Nessun commento



(optional field)
(optional field)

In questo sito si attua la moderazione dei commenti. Questo significa che il tuo commento non è visibile finché non viene approvato da un moderatore.

Mantenere le informazioni personali?
Nota: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire collegamenti semplicemente scrivendo un URL o un indirizzo e-mail.

Info

Dal 2004 questo piccolo angolo di rete raccoglie gli interessi di ricerca e i lavori di sperimentazione digitale di Simone Garagnani in materia di cultura geek, ma soprattutto di Building Information Modeling, rilievi digitali ad alta risoluzione e computer graphics legata al mondo dell'architettura, dell'ingegneria e delle costruzioni. TC Project, è presente anche sul social network Facebook.

 

Welcome to these pages that host since 2004 Simone Garagnani's personal blog, a collection of nerd notes and geek experiences focused sometimes on Building Information Modeling, terrestrial laser scanning, digital photogrammetry and computer graphics applied to the AEC world. The TC Project is also available on Facebook.


Segui le attività in TC Project: Registrazione
Follow TC Project activities: Registration/login

GreenSpider

GreenSpider

GreenSpider plug-in for Autodesk Revit

Free download here (latest release)

Cerca!

Categorie

  • English (21)
  • Italiano (4)
  • Ingegneria (21)
  • Architettura (27)
  • Design (6)
  • Ricerca e sviluppo (57)
  • Eventi (40)
  • Pubblicazioni (13)
  • Materiali didattici (11)
  • GreenSpider (10)
  • Berkeley (28)
  • Pixar (8)
  • Retrocomputing (6)
  • SGI (17)
  • Keio (3)
  • Serious fun (6)
  • Archivi

    Ultimi commenti

    Mike (Cray-1 - The home…): Are the files still available?
    MojaMonkey (SGI VW540 @ TC La…): Hi Simon? This is a long shot but I was wondering if you have a copy of the SGI drivers required to…
    Walter (Cray-1 - The home…): Could I get a copy of the plans (in English)?
    Simone (GreenSpider - Gra…): Hello Renè, GreenSpider is still a prototype and its development has stopped since the last update la…
    René Scarpa (GreenSpider - Gra…): Hi Simone I’m having the same problem. I have checked all of the above, but still getting the same er…
    Simone (GreenSpider - Gra…): Hi Erik, GS Translator accepts only .XYZ files in standard format, so try these checks, as indicated …