« Rivive con SGI il mit… | Home | TC Project goes 64-bi… »

Computer per Design vs. Design per Computer

Scritto da Silicon_Simon.
Martedì 16 Agosto 2005, 7:35 pm.

 

Il calcolatore è la nuova matita dei progettisti, in grado di suggerire, simulare e modellare nuove forme e nuovi spazi. Ma è anche oggetto esso stesso di design, e non sono pochi i progettisti provenienti dalle scuole di architettura a cimentarsi nel disegno di una workstation.

L'avanzamento continuo delle conoscenze tecnologiche permette lo sviluppo di oggetti in un connubio sempre più stretto tra aspetto estetico e funzione; l'industrial design è ormai divenuto campo di applicazione non solo per concettualizzazione e sviluppo di idee, ma anche per una metodologia di progettazione integrata, dove il carattere visuale di un prodotto è studiato fin dalle sue prime bozze, in parallelo con le proprie caratteristiche funzionali. Non è un caso che la rivista Time, in un articolo datato 1991, definì l'industrial design come lo strumento strategico più importante degli anni '90.
Oggi la progettazione di un qualunque prototipo, sia esso un oggetto di produzione industriale od un modello architettonico, viene in larga parte effettuata tramite i calcolatori elettronici; i designer sfruttano quindi la sempre crescente potenza dell'elaborazione digitale per ottenere nuove forme e suggestioni originali. Per contro, anche i calcolatori sono oggetto di progettazione e design. Ne è un esempio la filosofia che contraddistingue le geometrie e l'aspetto delle macchine di alcune importanti firme di hardware mondiali: i computers fabbricati da Sun Microsystems, SGI od Apple per fare alcuni nomi, da sempre portano con loro il plusvalore di uno stile inconfondibile.
Oggetti belli per creatori di bellezza dunque, con tutta la relatività insita nel concetto estetico stesso di bello.
Quale nesso esiste dunque tra design fine a se stesso e progettazione integrata, magari di architettura? Il collegamento c'è, ed è così stretto che ad esempio IBM affidò tutto il reparto design dei propri edifici corporate degli anni '50 e '60 ad Eliot Fette Noyes, architetto già collaboratore di Walter Gropius e Marcel Breuer, nonchè direttore del MOMA di New York nei primi anni '40. Non è in discussione che il design delle prime macchine PC-AT IBM rispecchi proprio quel modernismo razionalista che suggeriva l'idea di un oggetto essenziale nelle forme, ma non nella sostanza di uno strumento all'avanguardia per lavorare. Poi è venuto il momento dell'eleganza dei ThinkPad nati dalla matita di Richard Sapper, già progettista di lampade ed interni, fino ai primi anni '90.
In Italia invece, Olivetti si affidò ad Ettore Sottsass Jr., architetto di nota fama che firmò tra gli altri il design del mainframe  ELEA-9003 e del relativo arredamento coordinato, oltre che della macchina da scrivere color arancio Valentine, divenuta un must degli anni '60.
Come non citare infine la profonda cura dell'estetica di Apple, divenuta sinonimo di stile intramontabile, o l'elegante utilizzo del colore di Silicon Graphics, introdotto negli anni '90 dallo studio Pentagram di Bob Brunner.
Computer strumenti per il designer quindi, ma anche design per lo strumento computer.

 

Nessun commento



(optional field)
(optional field)

In questo sito si attua la moderazione dei commenti. Questo significa che il tuo commento non è visibile finché non viene approvato da un moderatore.

Mantenere le informazioni personali?
Nota: Tutti i tag HTML eccetto <b> e <i> saranno rimossi dal commento. Puoi inserire collegamenti semplicemente scrivendo un URL o un indirizzo e-mail.

Info

Dal 2004 questo piccolo angolo di rete raccoglie gli interessi di ricerca e i lavori di sperimentazione digitale di Simone Garagnani in materia di cultura geek, ma soprattutto di Building Information Modeling, rilievi digitali ad alta risoluzione e computer graphics legata al mondo dell'architettura, dell'ingegneria e delle costruzioni. TC Project, è presente anche sul social network Facebook.

 

Welcome to these pages that host since 2004 Simone Garagnani's personal blog, a collection of nerd notes and geek experiences focused sometimes on Building Information Modeling, terrestrial laser scanning, digital photogrammetry and computer graphics applied to the AEC world. The TC Project is also available on Facebook.


Segui le attività in TC Project: Registrazione
Follow TC Project activities: Registration/login

GreenSpider

GreenSpider

GreenSpider plug-in for Autodesk Revit

Free download here (latest release)

Cerca!

Categorie

  • English (22)
  • Italiano (4)
  • Ingegneria (21)
  • Architettura (27)
  • Design (6)
  • Ricerca e sviluppo (57)
  • Eventi (40)
  • Pubblicazioni (13)
  • Materiali didattici (11)
  • GreenSpider (10)
  • Berkeley (28)
  • Pixar (8)
  • Retrocomputing (7)
  • SGI (17)
  • Keio (3)
  • Serious fun (7)
  • Archivi

    Ultimi commenti

    SiliconSimon (Cray-1 - The home…): If someone is interested in my little Cray’s files, please PM me since I do not often read comments o…
    SiliconSimon (Cray-1 - The home…): Of course Mike, I sent you a PM!
    Robert (Cray-1 - The home…): If it’s possible, I would love to get the files from you for this project. I have a Cray-1 chip sitti…
    Mike (Cray-1 - The home…): Are the files still available?
    MojaMonkey (SGI VW540 @ TC La…): Hi Simon? This is a long shot but I was wondering if you have a copy of the SGI drivers required to…
    Walter (Cray-1 - The home…): Could I get a copy of the plans (in English)?